More
    Eco WorldRicette vegane, 3 libri per avere gusto e sostenibilità...

    Ricette vegane, 3 libri per avere gusto e sostenibilità a tavola

    Ricette vegane per un nutrimento completamente cruelty free che fa bene a te e al pianeta.

    Sei stanco della solita minestra? Vuoi sperimentare nuove ricette semplici e veloci che ti facciano stare in armonia con l’ambiente, senza rinunciare al gusto e alla linea?

    Unisciti ai quasi 5 milioni di persone che in Italia scelgono ogni giorno un’alimentazione vegetale e, di questi, più di 1 milione segue una dieta completamente vegana.

    I dati dell’Eurispes riportati nell’articolo del Fatto alimentare parlano chiaro: c’è chi sceglie una dieta plant based per esempio per rimanere in forma o per sperimentare nuovi piatti, ma la maggior parte delle persone sceglie di mangiare vegetale per rispetto degli animali e del pianeta.

    Un sito che si occupa di sensibilizzazione rispetto agli animali è Essere animali che propone ogni anno la settimana Veg, a cui è possibile iscriversi per ricevere gratuitamente un menù di ricette da sperimentare, per chi è alle prime armi con questo tipo di dieta.

    Se pensi di non conoscere ricette vegane, rimarrai stupito di quanti piatti tipici della tradizione mediterranea lo siano già.

    Ti sei mai trovato a provare diete su diete per ritrovare il tuo benessere fisiologico, o perdere qualche chilo di troppo?

    Con semplici ricette vegane light potrai gustare tutti i vantaggi di una cucina sana e più sostenibile, senza fare la fame!

    Continua a leggere per scoprire come i libri di ricette vegane abbiano raggiunto il primo posto nella classifica dei libri più venduti su Amazon.

    ricette vegane per gusto e sostenibilità ambientale

    Che vuol dire essere vegani?

    Partiamo dalla base, ok?

    La parola Vegano, tanto presa di mira (possono sembrare figure mitologiche e anche un po’ matte se non si capisce bene il concetto di fondo), non è un insulto o il termine che indica una setta fuori dal mondo che conosciamo.  

    Si tratta di un neologismo che deriva dalla parola Vegetariano a cui è stato tolto il pezzo centrale, lasciando prefisso e suffisso:

    VEG-etari-ANO = VEGANO

    Allo stesso modo, i vegani non mangiano carne come i vegetariani, ma eliminano dall’alimentazione anche i suoi derivati come latte, formaggi, uova e miele.

    Abbiamo già parlato di alimentazione sostenibile attraverso la scelta di una dieta vegetale, se te lo sei perso, ecco il nostro articolo al riguardo:

    Alimentazione vegana e vegetariana: perché sono ecologiche

    Se ti è venuto spontaneo pensare:

    “Ma perché mai privarsi di tutti questi alimenti? Li abbiamo sempre mangiati!”

    In realtà i vegani non sentono questa scelta come una privazione, bensì come una necessità derivante dai valori legati all’antispecismo e al benessere dell’anima.

    Inoltre chi è vegano riesce comunque a nutrirsi in maniera completa e sana attraverso cereali, legumi, verdura, frutta, frutta secca e semi oleosi, che sono alla base dell’alimentazione mediterranea.

    Basta combinare questi alimenti nella maniera migliore per il giusto apporto nutrizionale, ed è qui che le ricette vegane entrano in gioco per rendere l’alimentazione più gustosa e divertente.

    Insomma, la scelta vegana non è una moda sconsiderata, come si è portati a pensare dalle poche informazioni e dai pregiudizi sociali.

    Alimentazione vegana e carenze proteiche

    “Ma io ho sentito dire che i vegani vanno incontro a carenze proteiche!”

    Bufala (paradossalmente, visto che i vegani non le mangiano)!

    Sapevi che è più facile ammalarsi per un eccesso di proteine animali, piuttosto che per la carenza di queste?

    Anche il Ministero della Salute nelle sue Linee Guida per una corretta alimentazione, afferma che la riduzione delle proteine animali è fondamentale per una dieta equilibrata, così come sostituirle più spesso con cereali e legumi.

    Infatti le proteine non si trovano solo nella carne, rossa o bianca che sia, ma in molti alimenti di origine vegetale: oltre ai legumi (la tanto discussa soia non è altro che un legume), anche frutta secca, verdure e cereali ne apportano.

    Tra gli alimenti a più alto contenuto proteico troviamo:

    • legumi
    • pinoli
    • mandorle
    • arachidi
    • spinaci
    • cavoli
    • broccoli
    • farro
    • riso

    Ti sarai chiesto anche:

    “Esistono secondi piatti vegani?”

    Certamente! Per comodità prendono la nomenclatura di quelli animali come polpette, cotolette o hamburger vegetali con ricette molto veloci da preparare e gustare, soli o in famiglia.

    In generale per i burger vegetali le ricette prevedono un mix di un legume a scelta con uno o più tipi di verdure precedentemente cotte, aglio o cipolla e insaporitori vari (sale, pepe e spezie a piacere).

    Ma anche le semplici panelle o farinate sono considerabili dei secondi vegani molto nutrienti.

    Concludendo, la carenza di proteine non è un problema per un vegano.

    L’unica possibile carenza a cui i vegani possono andare incontro riguarda la Vitamina B12, di cui in realtà può soffrire anche un onnivoro.

    Tutti questi punti sono ben spiegati all’interno dei libri che abbiamo selezionato per te!

    L’alimentazione vegana è costosa?

    Un altro pregiudizio da sfatare sulla dieta vegana è che vada bene solo per i radical chic, figli di papà e persone con un tenore di vita alto.

    Il costo dei legumi, anche se biologico, non è paragonabile al costo della carne o del pesce, e andrebbero comunque inseriti anche nelle diete onnivore.

    Frutta e verdura vanno comunque integrate in un’alimentazione sana, quindi in realtà si tratta di eliminare dalla dieta gli alimenti più costosi.

    “Ma gli avocado costano e non sono nemmeno così sostenibili”.

    Diciamo che si vive benissimo anche senza mangiare gli avocado che, ad ogni modo, sono un alimento ricco di nutrienti e grassi insaturi, ovvero quelli “buoni”.

    Ma se proprio si decide di mangiarli si possono scegliere quelli di provenienza italiana, siciliana per esattezza.

    Esempi di pasti vegani della tradizione mediterranea

    Non è un segreto che ognuno di noi, da sempre, mangia piatti vegani senza chiamarli così.

    Avete mai sentito parlare della pasta al pomodoro con il basilico, la regina dei primi in Italia?

    Ecco, basta non mettere il formaggio sopra e tadaaan!

    E la pasta al pesto di basilico? Anche in questo caso basta non aggiungere pecorino o parmigiano.

    E gli spaghetti aglio, olio e peperoncino? Saranno mica vegani anche quelli?

    Eh già.

    E poi, da nord a sud, passando per panelle e polenta ai funghi porcini, fino alla classica pasta e fagioli, sono tutti piatti che hanno almeno 5 cose in comune:

    1. sono semplici
    2. sono sani
    3. sono buoni
    4. sono “poveri”
    5. sono vegani

    Se però hai voglia di conoscere nuovi piatti, magari più complessi e con diverse combinazioni di sapori, non ti resta che continuare a leggere l’articolo per scoprire i migliori libri di ricette vegane che sono diventati subito best seller in Italia.

    Selezione libri ricette vegane

    Eccoci arrivati alla nostra selezione dei migliori libri di ricette vegane grazie ai quali potrai sperimentare nuovi piatti, imparando anche di più sui singoli alimenti e le loro proprietà, stagionalità e abbinamenti.

    Cucina Botanica di Carlotta Perego

    Non possiamo che aprire la selezione con il libro Cucina Botanica, probabilmente il migliore libro di ricette vegane, che aveva già venduto 20.000 copie online prima dell’uscita ufficiale.

    Il Corriere l’ha definito una “rivoluzione gastro-culturale”, sì perché il libro Cucina Botanica, piace anche a chi la carne la continua a mangiare.

    Questo grazie allo stile molto inclusivo e gentile della sua autrice, che dimostra come ricette vegane semplici ma gustose possano piacere anche ai più scettici.

    Cucina Botanica
    • Editore: Gribaudo
    • Autore: Carlotta Perego
    • Collana: Sapori e fantasia

    Cucina Botanica. Vegetale, facile, veloce di Carlotta Perego

    Il secondo libro di Carlotta Perego è già un best seller di successo!

    Il focus dell’autrice in questa seconda opera è la semplicità e la velocità delle ricette vegetali proposte.

    Grazie alla suddivisione in base al pasto, le quasi 100 ricette vegane disponibili sono più semplici da individuare e da preparare!

    Altro aspetto ben trattato riguarda l’importanza di avere una cucina essenziale, grazie ai suoi consigli sul decluttering. Da non perdere!

    Cucina Botanica. Vegetale, facile, veloce
    900 Recensioni

    L’Anti-dieta di Silvia Goggi

    Medico e chirurgo, specializzata in Scienze dell’alimentazione, Silvia Goggi è una luminare della dieta vegana, scelta per sé e per la sua famiglia (marito e due figli piccoli).

    Oltre ad aver collaborato alla stesura del libro Cucina Botanica, ha anche scritto due libri sull’alimentazione vegetale:

    • L’anti-dieta che contiene 150 ricette vegane
    • È facile diventare un po’ più vegano un vero e proprio manuale in cui la dottoressa sfata in modo scientifico tutti i falsi miti su questo tipo di alimentazione. 

    Sei quel che mangi di Michael Greger

    Dalla famosa citazione di Feuerbach, un libro che illustra come nutrirsi in modo sano ed equilibrato sia la medicina migliore per qualsiasi male (da curare o prevenire).

    Ciò che immettiamo nel nostro corpo, infatti va nel sangue, che va nel cuore e nel cervello e può innescare dei processi infiammatori che nel tempo generano malattie più gravi.

    Avrai sentito dire mille volte come l’eccesso di carne rossa e insaccati sia rapportato all’insorgere di malattie cancerogene, eppure la maggior parte della popolazione continua a consumarli, senza informarsi su alternative più sane e ugualmente nutrienti.

    Offerta
    Sei quel che mangi. Il cibo che salva la vita
    • Editore: Baldini + Castoldi
    • Autore: Michael Greger , Gene Stone , F. Cosi , A. Repossi
    • Collana: I saggi

    Speriamo che l’articolo e la nostra selezione di libri ti sarà utile per fare un passo verso un’alimentazione più eco-logica e salutare!

    Vuoi usufruire della spedizione gratuita rapida su Amazon per 30 giorni?

    Iscriviti ad Amazon Prime cliccando qui e potrai beneficiare di tutti i servizi inclusi tra cui consegne gratis in 1 giorno lavorativo, Amazon Prime Video e Amazon Prime Photos!

    Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici!

    Hai dei commenti o delle informazioni da aggiungere?

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui