BambiniFascia porta bebè, come portare il tuo bambino in...

Fascia porta bebè, come portare il tuo bambino in maniera pratica e sostenibile

Fascia porta bebè, la soluzione cuore a cuore per portare il tuo bambino e fare una scelta pratica, duratura e sostenibile.

Fin dall’antichità il contatto diretto con il proprio bambino veniva mantenuto nei primi anni di vita usando un pezzo di tessuto che assicurava stabilità e la giusta posizione del bambino a contatto con il corpo del genitore.

Se hai dei dubbi riguardo il portare addosso il bambino sappi che anche gli esperti dell’infanzia hanno ormai messo al bando chi afferma:

“Ma non hai paura di viziarlo tenendolo sempre in braccio?”

Sì, perché i bambini, specie i neonati, rispondono a necessità primarie, non a vizi, ed il contatto fisico con la madre ed il padre è tra queste.

Genitori e figli ecologici, nell’ordine di idee di costruire un mondo più pulito e sano in cui vivere, prediligono sempre la scelta di prodotti che siano sostenibili, quindi di qualità.

Come nel caso dei pannolini lavabili ci sono molti benefici nell’utilizzo di materiali naturali a contatto con la pelle del bambino, oltre a quelli a livello funzionale ed umano.

Non indugiamo oltre e scopriamo insieme perché usare una fascia porta bebè, le varie tipologie e come sceglierla.

Offerta
manduca Baby Sling > Slate < Fascia Elastica Porta Bebè con Certificato GOTS, Cotone Biologico, Tessuto Bielastico senza Elastan, per Neonati e Bambini fino a 15 kg, grigio oscuro
  • In cotone biologico al 100%, Certificata da GOTS, Elastica e resistente grazie al suo tessuto lavorato in modo particolare, bi-elastico e senza...
  • Leggera e traspirante: una delle fasce più leggere reperibili sul mercato – con il suo peso di soli 600 g
  • Cucitura in contrasto per i bordi rispettivamente superiore ed inferiore per facilitare la legatura, evitando il rischio di errori

Perché usare una fascia porta bebè

La fascia porta bebè è una buona scelta sotto molti aspetti e non solo per i bambini, ma anche per i genitori, come si legge nell’articolo del Corriere della Sera.

Non si tratta di una nuova moda, infatti in Africa ed in Asia viene ancora usata fin dall’antichità, in Occidente invece era stata accantonata con l’utilizzo dei passeggini, comodi ma complessi ed ingombranti, per poi tornare in auge da qualche tempo.

Vediamo adesso nel dettaglio tutti gli aspetti vantaggiosi del portare il proprio bambino con una fascia porta bebè.

Vantaggi e benefici

I vantaggi dell’utilizzo della fascia porta bebè sono di certo numerosi e ne beneficia tutta la famiglia!

  • Conforto: il bambino si sente abbracciato dalla fascia e quindi sperimenta sensazioni rassicuranti come la vicinanza, il calore ed un nutrimento a più livelli
  • Legame: il legame e la sintonia tra madre e figlio, ma anche quando è il padre ad usare la fascia, si stringe molto e si capiscono più facilmente i bisogni del bambino
  • Ergonomicità: la posizione nella fascia segue la curvatura naturale della colonna vertebrale quando il bambino era in pancia, le gambine divaricate consentono il giusto sviluppo delle ossa delle anche e la testa, appoggiata in posizione verticale, trova più facilmente la giusta postura
  • Sviluppo capacità: il bambino viene inserito nella routine familiare da un punto di vista privilegiato, inoltre per adattarsi al movimento del genitore il suo senso dell’equilibrio viene sollecitato continuamente
  • Praticità: un punto molto importante in quanto la fascia porta bebè consente al genitore di avere entrambe le mani libere e quindi di muoversi e fare diverse faccende, inoltre si distribuisce meglio il peso del bambino sul corpo del genitore
  • Multifunzionalità: la fascia, oltre che per portare, si può usare come base per cambiare il bambino una volta messo giù o per farlo giocare
  • Allattamento facilitato: la mamma può allattare il bambino in fascia in maniera comoda e discreta
  • Spazio: rispetto ad altri accessori, la fascia porta bebè ingombra uno spazio minimo una volta piegata e riposta dentro una borsa 

Svantaggi

Non ci sono veri e propri svantaggi riguardo le fasce porta bebè, ma vogliamo comunque accennare ad alcune criticità, se così si può chiamarle.

La scelta iniziale della giusta fascia per le proprie necessità è importante, come per altri prodotti sostenibili, infatti se non si sceglie bene in partenza si può incorrere in frustrazione riguardo lo stesso prodotto e quindi perdere l’entusiasmo verso il suo utilizzo.

Un altro punto riguarda il fatto di doverci prendere la mano per utilizzarla al meglio, ma niente di impossibile o troppo complesso con l’aiuto di fasce porta bebè tutorial o esperti nel settore del baby wearing.

Infine si devono adottare delle accortezze durante l’utilizzo come ad esempio controllare sempre che il viso del bambino sia esposto all’aria e respiri senza problemi, non bere bevande calde, non chinarsi o usare mezzi quali la bicicletta e portare abiti traspiranti specie d’estate.

Quali sono le migliori fasce porta bebè: materiali e stili

Sulle fasce porta bebè le opinioni sono davvero tante, anche perché ognuno si trova bene con un diverso tipo di fascia, seppur può succedere anche di acquistarne più di un tipo in base alle necessità.

Togliendo l’aspetto meramente estetico, visto che la vasta scelta di fantasie mette alla prova anche la mamma meno “fashion addicted” che ci sia, concentriamoci invece sui materiali tra cui scegliere.

Le fasce porta bebè migliori sono quelle prodotte con materiali naturali:

  • cotone organico
  • canapa
  • lino
  • bambù

Si tratta di materiali certificati per essere certi che durante la loro produzione non siano stati utilizzati colori o sostanze dannose per la pelle o inquinanti per il pianeta.

Esistono anche altre fasce che sono un mix di materiali, come le fasce elastiche porta bebè o quelle più complesse del semplice “pezzo di tessuto” come quelle con anelli o gli spallacci, sempre in tessuto.

Questi tessuti sono di alta qualità e resistenti, senza troppe parti che nel tempo potrebbero rompersi, come nel caso di molti marsupi, ma al tempo stesso risultano morbidi e facili da lavare in lavatrice (accertarsi prima guardando l’etichetta).

Dovendo essere sempre pulite, visto l’utilizzo che se ne fa, sarebbe bene averne almeno due e, per quanto riguarda il lavaggio, è sconsigliato l’utilizzo di additivi chimici o ammorbidenti, preferire piuttosto l’acido citrico.

Come in molti casi la qualità si paga, quindi per la fascia porta bebè i prezzi sono medio alti solitamente, e sarebbe meglio diffidare di costi troppo bassi, perché si tratta davvero di un accessorio insostituibile in quanto a comfort e praticità.

Andiamo quindi alla selezione che abbiamo creato per te come le migliori fasce porta bebè!

Selezione migliori fasce porta bebè

Manduca Baby Sling – Fascia Elastica Porta Bebè

Offerta
manduca Baby Sling > Slate < Fascia Elastica Porta Bebè con Certificato GOTS, Cotone Biologico, Tessuto Bielastico senza Elastan, per Neonati e Bambini fino a 15 kg, grigio oscuro
  • In cotone biologico al 100%, Certificata da GOTS, Elastica e resistente grazie al suo tessuto lavorato in modo particolare, bi-elastico e senza...
  • Leggera e traspirante: una delle fasce più leggere reperibili sul mercato – con il suo peso di soli 600 g
  • Cucitura in contrasto per i bordi rispettivamente superiore ed inferiore per facilitare la legatura, evitando il rischio di errori

TODOGI – Fascia Elastica Porta Bebè

Fascia Porta Bebè Elastica Per Neonati con Supporto Schiena Ergonomica TODOGI® - Fascia Neonato Elastica in cotone 40 settimane con Anelli Facile da Indossare - Baby Wrap Unisex Grigio
  • 👩 FACILE DA INDOSSARE 👦La fascia neonato TODOGI è strutturata e già pronta all'uso cosicchè indossarla sarà davvero semplicissimo proprio...
  • 💪🏻 SOSTEGNO ERGONOMICO PER LA SCHIENA 💪🏻La fascia porta bebè TODOGI è ottima per un uso prolungato e non fa male alla schiena! Lo...
  • 👶 ELEVATO COMFORT PER IL NEONATO E PER TE 👶 Quando usi la fascia per bebé porterai il tuo bambino o bambina nella posizione più naturale ed...

Amazonas Baby Marsupio – Fascia porta bebè Mei Tai Heart

Amazonas Baby Marsupio/Fascia Porta Bebè Mei Tai Earth
  • Disponibile in 2 colori
  • 100% cotone
  • Facile da indossare

Babylonia TRICOT – Fascia Portabebè In Cotone Organico

Offerta
Babylonia TRICOT-SLEN-ORGANIC Tricot-Slen Organic - Fascia Portabebè In Cottone Organico Unisex, Zaffiro Scuro, Taglia Unica, 1 Pezzo
  • Comfort ed innovazione: tricot slen orgnic è realizzata con un'innovativa tessitura che dona comfort e morbidezza alla fascia
  • Semplicita': e' facile e veloce da usare, perfetta per le mamme alle prime armi che devono imparare a portare
  • Posizione ergonomica: mantiene le gambe del bebè nella posizione a m e fornisce il supporto ottimale alla colonna vertebrale

Come scegliere ed usare la fascia porta bebè

A questo punto ti starai chiedendo:

“Ok, ma come si usano tutti questi metri di stoffa?”

Niente paura, se può sembrare un po’ macchinoso all’inizio, anche in base al tipo di fascia porta bebè o al tipo di fasciatura che si è scelta, oltre a moltissimi tutorial e video, in Italia esiste anche una Scuola del portare in cui insegnano come indossare le fasce e come sviluppare una genitorialità “a contatto e sostenibile”.

Un’ottima iniziativa, non credi anche tu?

Sì, perché come ogni nuova buona routine, in questo caso per genitori, figli e ambiente, ci vuole sempre un po’ di pratica che porterà i suoi buoni frutti dal punto di vista della salute, della sostenibilità e del risparmio.

Per quanto riguarda invece la misura della fascia porta bebè, che solitamente si trova nelle tipiche S, M o L, si può considerare il peso del bambino come punto di riferimento: maggiore è il suo peso, insieme alla corporatura del genitore, più la fascia dovrà essere lunga.

Da quando si può usare la fascia porta bebè?

La fascia porta bebè si può usare da subito, anche in fase neonatale, c’è infatti chi usa la fascia porta bebè a 40 settimane, ma in particolare dai 3 kg in su, mentre il limite massimo è quello dei 15 kg.

Tutte le mamme sanno infatti che, a prescindere da quanti mesi abbia, il peso può variare molto da bambino a bambino con la stessa età, quindi è quello che stabilisce l’utilizzo di accessori come la fascia.

Inoltre, in base all’età del bambino, la posizione in cui si appoggia al corpo del genitore varia da frontale, o petto a petto, o rivolto verso l’esterno, laterale sul fianco, e sul retro con il suo petto contro la schiena del genitore.

Quest’ultima modalità è consigliabile per i bimbi con pesi maggiori o di età più avanzata.

Conclusione

Siamo alla conclusione di questo articolo sulle fasce porta bebè, adesso che conosci il magico mondo del portare il tuo bambino cuore a cuore puoi fare la scelta più giusta per le vostre necessità.

Speriamo che troverai la fascia porta bebè perfetta per voi e che il vostro legame possa beneficiare di tutti i suoi vantaggi.

Vuoi usufruire della spedizione gratuita rapida su Amazon per 30 giorni?

Iscriviti ad Amazon Prime cliccando qui e potrai beneficiare di tutti i servizi inclusi tra cui consegne gratis in 1 giorno lavorativo, Amazon Prime Video e Amazon Prime Photos!

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici.

Hai dei commenti o delle informazioni da aggiungere?

Scriviceli qui sotto!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Articoli correlati